Guide in Florence – Renaissance and Contemporary Art
Call Me: +39 339 4923532

Archivio per la categoria ‘Moda italiana’

Oltre alla moda.

Il Museo Ferragamo , ospita la mostra Equilibrium, in coincidenza con l’apertura di Hometown of fashion 2014. Tra l’altro quest’anno per la celebrazione dei 60 anni di Pitti Moda, sono stati invitati i maggiori stilisti fiorentini a dare un contributo speciale alla città della moda italiana. L’ affascinante mostra mette in risalto la “filosofia del camminare”, in un confronto tra i diversi linguaggi delle arti visive antiche e contemporanee, partendo dalla concezione innovativa, che viene introdotta da Ferragamo negli anni ’30. NOTE BIOGRAFICHE La storia stessa della famiglia Ferragamo è una storia di equilibri di generazione in generazione, Salvatore e […]

Read more

La Galleria del costume di Firenze.

In occasione dei 30 anni dalla fondazione della Galleria del Costume di Palazzo Pitti, è stato concepito un riallestimento più curato del museo dedicato alle “Donne protagoniste nel Novecento”. Si tratta di un percorso attraverso la moda del XX secolo, poiché la mostra presenta abiti e accessori appartenuti a donne famose o che si sono distinte nel corso del Novecento in discipline diverse. Alcune di loro sono icone del gusto del loro tempo, altre si sono distinte per l’eleganza e l’estro con cui hanno indossato gli abiti delle collezioni che più amavano. Gli abiti raccontano sempre qualcosa della personalità femminile, […]

Read more

“La camicia bianca secondo me, di Gianfranco Ferrè”, al Museo del tessuto di Prato.

Il Museo del tessuto è una delle realtà più significative che abbiamo in Italia, è unico nel suo genere e nasce per la valorizzazione dei tessuti sia antichi , che contemporanei. Nel 1975, il Museo era ospitato presso lo storico Istituto tecnico industriale Buzzi, la scuola che forma i giovani pratesi per lavorare nell’industria tessile,  ma nel 2003, venne trasferito in un ex edificio industriale in prossimità del Castello dell’Imperatore, nel centro storico. La presenza del Museo è segnalata davanti all’ingresso, dalla doppia installazione urbana dell’artista finlandese Kaarina Kaikkonen, che ha utilizzato centinaia di camicie recuperate, dai cenciaioli pratesi e […]

Read more